2 Aprile 2022, 16:00

EVENTO ANNULLATO PER MALTEMPO
Pierpaolo Capovilla legge Esenin

Performance acquea a bordo di barche tradizionali.

Sergej Esenin (1895-1925) fu uno fra i più grandi e amati poeti russi della prima metà del novecento ed è anche il poeta preferito di Pierpaolo Capovilla che dopo un accurato studio e selezione dei testi, interpreterà dei componimenti, alcuni più noti e altri meno conosciuti, del poeta. Dai primi versi de Il rosso dell’alba (1910), Le acque alte hanno lambito (1910) e La betulla (1913) fino alla Confessione di un Teppista (1920) e L’Uomo Nero (1925). L’urlo di Esenin nella voce di Capovilla tracimerà dall’acqua, dalle sponde di una barca tradizionale della laguna veneziana, oltre gli argini fino in città. Una performance unica nel cuore di IRRUZIONI, possibile grazie alla collaborazione della Scuola padovana di Voga Veneta Vittorio Zonca e alle remiere di Padova.

In apertura, sulle barche, performance vocale dello scrittore transnazionale Jason Francis Mc Gimsey: “Stýx and Stones” una lamentazione musicale-poetica.

Posti barca limitati su prenotazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *